“La mia Brexit” il 13 Marzo in libreria

Il 13 Marzo esce in libreria “La mia Brexit”, edito da Bompiani. Sono molto emozionato non solo perché è il mio primo libro (peraltro per una casa editrice assai prestigiosa), ma anche perché è un racconto personale sulle ragioni che portano un essere umano a diventare un comico e su quelle che lo spingono a partire all’estero per farlo in inglese. Spero davvero vi piaccia.

Dalla copertina:

Francesco ha un sogno: diventare una star della comicità. Però in Italia, tra meste serate in provincia e qualche apparizione televisiva, la sua carriera non decolla. Così traduce i suoi monologhi in inglese, fa le valigie e parte per Londra, capitale europea della stand-up comedy. È il giugno 2016 e proprio quando lui decide di lasciare l’Italia per la Gran Bretagna, la Gran Bretagna decide di lasciare l’Unione europea e sull’immigrazione lancia al mondo un messaggio piuttosto chiaro. Se Francesco vuole sfondare deve farlo in fretta, perché presto o tardi potrebbe essere costretto a tornare indietro. Inizia così un viaggio alla scoperta della società inglese e della sua nuova condizione di straniero, in una giostra di alti e bassi: la frustrante gavetta nei comedy club, la nostalgia di casa e delle tende alle finestre, la solitudine combattuta su Tinder, la difficile relazione con un popolo che salta la cena per ubriacarsi di più, la maratona al Fringe festival di Edimburgo, e poi i primi successi, gli spettacoli al Comedy Store, il sold out al Soho Theatre, il debutto sulla bbc. Il viaggio di Francesco l’ha portato lontano, ma anche sorprendentemente vicino: perché è anche vedendosi da fuori che ci si guarda dentro, ed è provando a scordarsi dell’Italia che ci si scopre italiani.

ENGLISH TRANSLATION >>

SHARE THIS